immagine di prova
Fb

Crossing Dialogues

Statuto

Art.1

Denominazione

E' costituita un'Associazione senza fini di lucro con la denominazione di "CROSSING DIALOGUES"

Art.3

Sede

L'associazione ha sede legale in Roma, Via Gaetano Sacchi n.16 00153. Il Consiglio Direttivo può, all'occorrenza, procedere all'istituzione di sedi secondarie in Italia e all'estero.

Art.4

Natura, carattere e scopi

  • 4.1
    L'associazione "CROSSING DIALOGUES" ha lo scopo di promuovere ogni attività che faciliti l'integrazione tra aree culturali e/o disciplinari al fine di migliorare la qualità dell'assistenza socio-sanitaria di persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, economiche, sociali o familiari, o di componenti collettività estere, per quanto riguarda gli aiuti umanitari.
  • 4.2
    L'Associazione è apolitica e apartitica e senza fini sindacali e di lucro. Si amministra e determina i suoi programmi ed iniziative in completa autonomia e si atterrà ai seguenti principi:
    - assenza del fine di lucro;
    - democraticità della struttura;
    - elettività e gratuità delle cariche associative.
  • 4.3
    L'associazione opera nel settore socio-sanitario assistenziale, di promozione della ricerca scientifica e formazione. La sua attività si delinea nelle seguenti aree:
    a. Attività di sostegno e facilitazione allo sviluppo dell'autonomia psico-fisica e sociale delle persone in situazione di disagio in ragione di condizioni fisiche, psichiche, familiari, sociali e/o culturali. In particolare intende lavorare per il miglioramento della qualità dell'assistenza socio-sanitaria di persone per le quali sono utili trattamenti multidisciplinari e integrati (es. malattie neurologiche e stati di sofferenza psichica);
    b. Iniziative informative e/o formative rivolte alla popolazione o a sue componenti finalizzate a:
    1. la promozione della salute;
    2. il miglioramento della qualità dell'assistenza globale a soggetti disagiati (promuovendo il superamento delle visioni parziali e specialistiche al fine di favorire un approccio umano e integrato del soggetto sofferente);
    3. la lotta alla stigmatizzazione;
    4. l'integrazione dei gruppi sociali e dei singoli in situazioni disagiate e a rischio di esclusione (per migliorare, in particolare, la qualità dei percorsi di assistenza all'integrazione dei migranti, tenendo conto delle specificità culturali).
  • 4.4
    L'Associazione può assumere tutte le iniziative e svolgere le attività che siano giudicate necessarie od utili per il conseguimento delle proprie finalità, ivi compresa la stipulazione di accordi di collaborazione con organizzazioni italiane ed estere, ovvero la promozione e/o la partecipazione ad altre associazioni e fondazioni, ovvero la pubblicazione di materiale informativo, di riviste e/o materiale didattico finalizzati a favorire il raggiungimento dei propri scopi sociali.
    É fatto divieto di svolgere attività diverse da quelle previste dal presente articolo ad eccezione di quelle ad esso direttamente connesse.

Versione integrale dello Statuto

(82Kb)
CF e PI: 09720981001 | © 2007 Associazione Crossing Dialogues, Rome - Italy | All Rights Reserved